AMD-Radeon-RX-Vega-Logo-1920x959

RX Vega, leakate specifiche e benchmark

Nei giorni scorsi sono inziati a spuntare online alcuni leak riguardanti la nuova scheda video di casa AMD, la RX Vega, riassumiamo un po’ tutto quello che c’è da sapere grazie a wccftech.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Partiamo dalle specifiche: grazie ai leak di videocardz sappiamo per certo che RX Vega avrà 64 Compute Units con 4096 Stream Processor, stesso numero della linea R9 Fury che andrà a sostituire con un TDP massimo di 225W.
A confermare la completa differenza rispetto alla serie 400 attuale, il nome in codice GFX9 differisce da quello utilizzato per Polaris, ovvero il GFX8, ma condividerà con esse lo stesso processo produttivo a 14nm FinFET.
La memoria vedrà l’adozione di 8GB con tecnologia HBM2 avente un bus dimezzato rispetto alla precedente generazione pari a 2048 bit.

La potenza di calcolo con operazioni a 16 bit è pari a ben 25 TeraFlops, cioè con calcoli a mezza precisione. Per trovare il valore più ficcante di singola precisione bisogna dividere in due il valore precedente: abbiamo così 12.5 TeraFlops, grazie al quale possiamo risalire alla velocità di clock adottata dalla scheda.

Dai leak ottenuti, però, si conosce che la frequenza operativa attuale è pari a 1200Mhz traducendosi in “solo” 9.8 TeraFlops, ben distante dai 12.5 ideali. Ciò lascia molto lavoro sul groppone degli ingegneri AMD (sempre se i leak non si riferissero ad una vecchia versione di Vega).

Ipotizzando che tali ingegneri riescano nel loro intento, avendo una scheda video capace di 12.5 TeraFlops di calcolo con ben 4096 core a disposizione, possiamo calcolare che la frequenza operativa sarà di 1526Mhz e che, se anche fosse clockato alla stessa frequenza di Polaris, ovvero 1266Mhz, saremmo davanti ad un prodotto con una potenza di calcolo di 10.3 TeraFlops, il che dimostra un netto miglioramento architetturale rispetto alla corrente generazione di RX 480 ed è pari, sulla carta, alla nuovissima Nvidia GTX 1080Ti.

Ulteriori indiscrezioni indicano che le schede con architettura Vega saranno due, una “little vega” e una “big vega”, con la piccola delle due che troverà posto tra la 1080 e la 1080ti, mentre la sorella maggiore, come abbiamo visto, dovrebbe avere le carte in regola per surclassare l’ammiraglia di casa Nvidia.

Commenti