Combo per netflix & chill dal divano

Pipo X1S Mini PC Stick: Windows 10 in salotto

Già qualche mese fa Cristian vi aveva mostrato un altro minipc windows 10 dal design e dimensioni totalmente diverse, ma con un utilizzo simile: godersi film e serie tv in salotto.  Ovviamente non è l’unico utilizzo possibile, ma sicuramente il più indicato. A differenza di molti dispositivi da salotto questo monta Windows 10 e non android, rimuovendo tutti i limiti legati a quel sistema, sia di applicazioni che di portabilità dei files che rischiano di non essere aperti.

Se il Cubi di MSI era una sorta di nuc, questo Pipo X1S è un computer stick. Come fa intendere il nome le dimensioni compatte la faranno da padrone e le componenti, su cui approfondiremo dopo, saranno scelti per consumare il meno possibile. Gearbeast ci ha fornito anche una tastiera wireless con cui controllarlo anche se, come vedremo, ci sono altri metodi per usare un dispositivo simile comodamente dal divano.

L’ideale per chi ha poco spazio

Come vediamo dal contenuto della scatola, questo mini pc richiede solamente una presa ed un monitor HDMI. Le dimensioni sono 11.40 x 3.40 x 1.70 cm che lo rendono adatto a infilarsi tra il nostro tv ed il mobile della sala.

Minimo essenziale per partire
Minimo essenziale per partire

La prima cosa che salta all’occhio è l’alimentatore usb da 5v 2.1 A, utilizzabile anche per smartphone e tablet, che evidenzia il consumo davvero ridotto di questo dispositivo.

Fullsize 3.0 su un dispositivo così piccolo
Fullsize 3.0 su un dispositivo così piccolo

Sui lati presenta una full size USB 3.0 affianco al connettore micro usb dell’alimentazione. Proseguendo troveremo il tasto in silicone per l’accensione, anche se non appena lo attaccheremo alla presa si accenderà.  Girando vedremo uno slot per schede micro sd ed un connettore OTG 2.0, identico a quello che viene utilizzato sui cellulari, che però, non è incluso nella confezione (parliamo di un paio d’euro di cavo, reperibile anche su Gearbeast).

OTG e micro sd fino a 128gb
OTG e micro sd fino a 128gb

Le componenti sono di fascia medio bassa, tuttavia non ci si può aspettare diversamente spendendo meno di 80€. Il processore è un Intel Atom x5 Z8300 Quad Core a 1,6Ghz, anche se sul sito viene segnato come 1,84ghz, che sono affiancati da 2gb di ram DDR3L e da 32gb di memoria eMMC. DI questi ne potremo utilizzare solamente la metà, poiché ci sarà installato Windows 10 32bit non attivato. Non troveremo alcun programma installato oltre a quelli preinstallati di windows.

Screen di cpu-z
Screen di cpu-z

Passando alla Rii i12, tastiera ultracompatta proveniente anche lei dalla cina, noteremo subito la elevata qualità costruttiva che la rendono solida e funzionale. Il corpo è in alluminio spazzolato e i tasti sono di una plastica. Il layout purtroppo è quello US ma presenta tutti i tasti funzione, con anche alcuni switch rapidi tra cui due tasti dedicati per il click desto e sinistro, utili nel caso non ci trovassimo a nostro agio con il touchpad di cui è dotata.

Compatta, pratica e reattiva
Compatta, pratica e reattiva

Dato che occorrerà ricaricarla, è inclusa una prolunga usb 2.0 da una ventina di centimetri con annesso cavo micro usb. Nella parte superiore destra troveremo tre led che ci indicheranno la ricarica (rosso), l’attivazione del Caps Lock (verde) e lo stato della connessione (blu fisso se connessa, lampeggiante se in cerca di segnale). Nella parte inferiore è apribile per custodire il dongle di trasmissione, che verrà connesso al pc, nel caso ci occorra trasportarla.

Scomparti segreti pratici
Scomparti segreti pratici

Nella vita quotidiana

Benchè fossi scettico riguardo alla sola presenza dei 2gb di ram, non si rivelano assolutamente un problema, in quanto il sistema operativo ne utilizza la metà e usando firefox se ne occupano in totale i ¾.

Disco flash ma non prestantissimo
Disco flash ma non prestantissimo

L’avvio è abbastanza rapido. Parliamo di una trentina di secondi per raggiungere il login e un minuto totale prima di poter fare ciò che più ci fare senza incorrere in overhead della cpu. Purtroppo qui incominciano i primi intoppi causati dal disco, non molto veloce, e dal processore. Nel caso avessimo, ad esempio, il browser aperto e VLC e continuassimo a switchare tra le applicazioni, il primo dei due non ci risponderà immediatamente, facendoci aspettare alcuni secondi. Lo streaming 720p e 1080p da siti web, come youtube, è molto fluido e non risente di problemi. Purtroppo la cosa si fa diversa con file video da molti gb, che nei migliori dei casi andranno a scatti. Ciò è causato dalle tre criticità della macchina: processore di fascia bassa, poca ram e dal disco lento. Tuttavia se i files sono di dimensione inferiore ai 2gb, non ci sono problemi di riproduzione anche tramite nas.

Piccolo ma si fa sentire

Il sistema, essendo compatto, scalda parecchio. Sarà facile vederlo in idle sopra ai 60°c con picchi di 80°c. Questo calore è dissipato da una placca, con annesso heatsink, che viene raffreddato da una ventolina che, cercherà invano di abbassare la temperatura. Purtroppo emetterà un discreto rumore acuto che potrebbe dare fastidio nei primi giorni di utilizzo.

Decisamente compatto
Decisamente compatto

Ideale per chi vuole un htpc senza troppe pretese

Combo per netflix & chill dal divano
Combo per netflix & chill dal divano

Ovviamente i piccoli difetti come il calore, l’incapacità di gestire tanti programmi in contemporanea o di riprodurre grossi files multimediali­, non pregiudicano la sua efficacia. Infatti, se si tengono a mente questi suoi limiti, è possibile sfruttarlo a pieno. Si può utilizzare anche per office non troppo impegnativo, tramite programmi come openoffice o i tool online di gooogle e microsoft che usando i server, non pesano sul nostro elaboratore. Consideriamo che un Chromecast costa circa la metà ma, per fare le stesse cose, richiede un pc fisso o portatile, che streemmino, consumando più corrente e con meno comodità rispetto al Pipo mini pc. Ovviamente bisogna aggiungere il prezzo di una tastiera nel caso non si voglia usare la intel remote keyboard”, che però ci toglie la possibilità di usare una password per accedere windows dato che si avvierà dopo il login. Questo programma ci permetterà, una volta installato, di gestire il computer tramite lo smartphone, avendo a disposizione sia un touchpad, che una tastiera con anche i tasti funzione.

Resta il fatto che per 80€, al momento non c’è nulla di così efficace in relazione al prezzo. Tuttavia esistono dispositivi molto simili a questo con 4gb di ram a circa 100€.

Link per acquistarli: https://goo.gl/EXuKBH

Qualità prezzo9
Prestazioni7
Materiali8
Portabilità9

Commenti