rd400_aic_box_lrg.03152016

OCZ lancia il RD400/400A: SSD pcie m.2 per chi ha config. datate

Ocz ha ufficialmente lanciato un nuovo ssd md2, con interfaccia nvme pci-2 4x. Presenta un grande balzo tecnologico rispetto allo scorso modello in quanto le velocità di lettura e scrittura risultano notevolmetne migliorate, soprattutto per quanto riguarda le taglie più grandi da 512gb e da 1024gb.

PERFORMANCE 128GB 256GB 512GB 1024GB
Sequential Read1 Up to 2,200 MB/s Up to 2,600 MB/s Up to 2,600 MB/s Up to 2,600 MB/s
Sequential Write1 Up to 620 MB/s Up to 1,150 MB/s Up to 1,600 MB/s Up to 1,550 MB/s
Random Read (4KiB)2 Up to 170,000 IOPS Up to 210,000 IOPS Up to 190,000 IOPS Up to 210,000 IOPS
Random Write (4KiB)2 Up to 110,000 IOPS Up to 140,000 IOPS Up to 120,000 IOPS Up to 130,000 IOPS

Come si può leggere dalla tablella, il modello da 128gb risulta il meno prestante, in quanto ormai è una dimensione spesso e volentieri evitata in quanto, già installando il sistema operativo, se ne occupa buona parte. Tutti gli altri hanno sorprendenti velocità di lettura sequenziale, pari a quasi 2gb/s, mentre in lettura si sta attorno ai 1500Mb/s, di un terzo superiori ad un comune raid di ssd.

la potenza

Caratteristica decisamente importante è l’adattatore pcie. Purtroppo chi ha una vecchia configurazione, comunque ancora al top, non riesce a sfruttare queste nuove tecnologie a causa di una totale retrocompatibilità. Ovviamente ciò non accade volutamente, è che molto banalmente non c’erano all’epoca. Tuttavia lo standard pcie è stato largamente utilizzato nel corso degli anni, soprattuto per utilizzare le gpu che chi permetton di giocare.

singolo slot per chi non ha una motherboard recente

Ovviamente l’uso di questo adattatore, incluso nella confezione, non ci limiterà assolutamente nelle prestazioni, qualora noi lo collegassimo su uno slot ad almeno 4x.

 

Purtroppo per ora non si hanno informazioni riguardanti la disponibilità italiana o il prezzo.

Commenti