nvidia-quadro-p6000-840x560

Giocare sulla nuova Quadro P6000, lo stai facendo bene!?

Nvidia ha da sempre diviso i suoi prodotti in due fasce di mercato: quella Consumer, dove troviamo le schede GeForce, e la Pro, dove troviamo le Quadro, schede video basate sulla stessa identica controparte GTX, ma con componenti scelti specificamente tra i tanti, per essere i migliori, più efficienti e veloci, a cui vengono aggiunte, poi, feature in più come la correzione dei dati in memoria, memorie più veloci, bus più ampi ecc.

nvidia-siggraph-2016_quadro-p6000-840x473
Queste schede Quadro sono indicate per i calcoli a doppia precisione, in quanto sono le uniche, ad eccezione delle Titan, che non escono di fabbrica con questa feature castrata per un motivo o per l’altro.
Sono schede pensate per workstation e lavori professionali, in quanto possono fare calcoli e disegni geometrici con più precisione, sono soggette a fare meno errori di calcolo e possono funzionare 24/7 per lunghi periodi di tempo senza danneggiarsi. Da qui il loro costo pari a circa 10 volte la controparte GeForce.

Il loro funzionamento con driver specifici per i carichi di lavoro per le quali sono pensate, inficiano notevolmente le prestazioni in game di queste schede, che comunque sarebbero un pessimo investimento se comprate con specificatamente quell’obbiettivo in mente.

Eppure oggi sono trapelati i primi benchmark dell’ultima Quadro apparsa sul mercato, la P6000, basata su architettura Pascal, in particolare contenente un chip GP102, lo stesso della Titan X Pascal, ma con qualche Cuda Core in più.
Troviamo quindi 3840 Cuda core, 240 TMU e 96 ROP, ad una frequenza di base di 1417Mhz e di 1530Mhz in Boost.

La memoria raddoppia, passando a ben 24GB GDDR5X, capace di trasferire fino a 9 GB/s di dati attraverso un bus a 384bit, per un totale di 432GB/s. Il tutto mantenendo un TDP di appena 250W.

Ma perchè ne stiam parlando proprio ora? Perchè, come appena menzionato, sono leakati online i primi benchmark gaming di questa scheda, che come potete vedere dalle immagini (cliccate per ingrandire), rende possibile giocare a titoli in 4K a grafica Ultra ad oltre 60FPS, superando in termini prestazionali perfino la Titan X Pascal e dandoci un assaggio di come potrebbe essere una ipotetica GeForce GTX 1080Ti.

Commenti